Un organismo depurato pensa, assimila e si muove meglio

Equilibrio Corpo e Mente

Un organismo depurato pensa, assimila e si muove meglio

Perché è utile la depurazione

La depurazione si propone di eliminare le sostanze tossiche presenti nell’organismo. Si ottiene, maggiormente, attivando gli organi deputati all’eliminazione di scorie e sostanze nocive presenti nell’organismo.

Gli organi interessati sono fegato, reni, intestino, pelle, polmoni e matrice extracellulare. L’attivazione di questi organi, o “il respiro” come lo chiamo io, la facilitiamo attraverso delle strategie che lavorano in sinergia.

Il nostro organismo riprende vigore ed energia e tutto ci appare più chiaro e limpido, grazie a:

  • Trattamenti drenanti
  • Alimentazione più equilibrata e salutare
  • Utilizzo di sostanze naturali che vanno a rimuovere le tossine

L’obiettivo della detossinazione

La depurazione è una pratica radicata nel mondo delle medicine definite “complementari “.L’obiettivo è quello di eliminare le tossine che troviamo in circolo all’interno del nostro organismo, queste tossine si dividono in due importanti categorie: endogene ed esogene.

Le tossine esogene sono ciò che assimiliamo dall’esterno come pesticidi, conservanti, additivi, farmaci, metalli pesanti, prodotti dell’inquinamento ambientale, e molto altro di ciò che ci circonda.

Perché la depurazione oggi è ancora più importante

Al giorno d’oggi il nostro organismo fa sempre più fatica a liberarsi delle tossine, dovuto ad un aumento delle fonti che portano a produrre tossine sia endogene che esogene.

Questo maggior carico di tossine può portare il nostro corpo a sviluppare uno stato di infiammazione cronica, che a lungo andare può favorire l’insorgenza di vere e proprie patologie.

Un corpo carico di tossine può avere diverse manifestazioni di disagio come: stanchezza, scarsa lucidità, difficoltà digestive, gonfiori, ritenzione idrica, irritabilità, scarsa attenzione e memoria, … Un altro elemento che non aiuta ma si allea con quanto detto finora è lo stress a cui quotidianamente la maggior parte di noi è sottoposto.

E allora viene spontaneo pensare: “come posso aiutarmi nella quotidianità? La scelta e la decisione di agire per il nostro bene deve arrivare da noi, dobbiamo essere convinti per poter modificare le nostre abitudini verso uno stile di vita più salutare.

I 3 pilastri della depurazione sulla nostra tavola

  • Avere un corretto rapporto con il cibo nella quantità ma soprattutto nella qualità. Rispettare la stagionalità di frutta e verdura è un modo per voler bene a noi ma anche all’ambiente.
  • Prendersi cura del corretto funzionamento dell’attività intestinale mediante l’apporto di fibre e l’equilibrio del nostro microbiota intestinale.
  • Consumare cibi adatti a contrastare l’acidificazione dell’organismo per evitare le condizioni che possono predisporre, come detto prima, la comparsa di malattie.
  • Dedicare una o due giornate al mese alla pratica di semi digiuno per permettere agli organi, soprattutto dell’apparato gastrointestinale, di lavorare meno.

alimenti acidi e basici

Attività fisica e movimento

Sappiamo tutti ormai quanto sia importante fare attività fisiche o anche delle belle passeggiate , ancora meglio se nella natura. Il movimento favorisce una miglior risposta del corpo e della mente a tutte le sollecitazioni a cui vengono sottoposte.

Anche se non siete dei veri sportivi provate ad uscire in una bella giornata e camminare ascoltando il vostro passo e portando attenzione al vostro respiro e qualcosa sicuramente cambierà

Discipline e tecniche olistiche per allentare le tensione

Le tensioni fisiche e mentali favoriscono un aumento delle tossine e discipline come per esempio lo yoga, il tai chi, la meditazione possono essere un grande aiuto per sentirsi più consapevoli del proprio sentire. Tecniche come la Riflessologia in tutte le sue declinazioni, lo shiatsu, la biorisonanza o altre ancora possono essere una buona risposta per favorire la depurazione.

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento